fbpx

Il Banyan Tree AlUla in Arabia Saudita è un'oasi di lusso e una vera favola nel deserto

Banyan Tree AlUla, Arabia Saudita

Banyan Tree AlUla
Foto: albero di banyan
Ultimo aggiornamento:

Quando pensi al deserto, probabilmente immagini infinite dune di sabbia e un paesaggio selvaggio. Ma ad AlUla, in Arabia Saudita, ti aspetta una vera sorpresa. Il Banyan Tree AlUla è come un'oasi in mezzo al deserto, dove tradizione e lusso si fondono in perfetta armonia. E dove vivrai una delle esperienze di vacanza più meravigliose.

Guidando attraverso la valle Ashar ad AlUla è come viaggiare nel tempo. Il Banyan Tree AlUla si fonde quasi completamente nel paesaggio, con ville quasi invisibili a prima vista. Ma una volta dentro, ti aspetta un mondo di lusso assoluto.


Le ville sono luminose e spaziose, con interni minimalisti che calmano l'anima. Ognuna delle 47 ville offre una vista meravigliosa sulle formazioni rocciose circostanti, modellate dal vento e dall'acqua nel corso di migliaia di anni. Dopo una calda giornata esplorando le antiche tombe nabatee, fai un tuffo nella piscina privata e rilassati sotto il cielo stellato.
Foto: albero di banyan
Ville fresche e spaziose sono come una passerella per i colori del deserto. Di dimensioni variabili da un compatto 77 a un regale 240 metri quadrati, queste ville offrono viste panoramiche attraverso finestre dal pavimento al soffitto e porte scorrevoli. Ogni fata è come un'elegante dama che indossa un ampio cappello a forma di ali di pipistrello per proteggerla dall'implacabile sole del deserto. E le opinioni? Se le fate fossero su Instagram, riceverebbero Mi piace come matti. Circa la metà delle ville vanta una vista sulle formazioni rocciose, mentre le altre guardano con orgoglio verso il Maraya, l'edificio a specchio più grande del mondo. Seriamente, chi ha bisogno di un selfie quando si ha una vista come questa?

L'interno della villa è come una meditazione Zen: minimalista e rilassante. I soffitti imitano le scale in cima alle tombe nabatee di Hegra, come per portarti in paradiso (o almeno in comodi letti paradisiaci). La tavolozza dei colori della sabbia e della terracotta funge da tela per le opere di artisti sauditi che incorporano elementi del patrimonio locale come i tessuti Sadu, gli abiti beduini e le piante autoctone.

Bagni? Un rifugio caldo e accogliente dove immergersi nell'enorme vasca in terrazzo. Mentre mi immergevo nell'acqua tiepida arricchita con fette di arance e limoni, mi sono quasi addormentato, sognando di essere il re degli agrumi in un regno di 200.000 alberi di agrumi. E anche se ogni bagno ha un piccolo cortile in mattoni e una doccia esterna, potrebbe essere meglio fare la doccia all'interno se non vuoi che i vicini ti ammirino in tutta la tua gloria.

E le piscine? La maggior parte delle ville vanta una piscina privata, che riflette l'ambiente circostante come uno specchio. Dopo una calda giornata trascorsa esplorando i siti del patrimonio, tuffarsi in piscina è come tuffarsi tra le braccia di una limonata fredda. Ah, la felicità del deserto!

Ma perché dovresti scegliere Banyan Tree AlUla? In poche parole, AlUla è mozzafiato. L'hotel porta un nuovo livello di lusso in questa terra deserta che è casa 200.000 anni della storia umana. Qui troverai un'oasi di 2,3 milioni di palme da dattero e tombe di sabbia scolpite dai Nabatei.

Foto: albero di banyan

Il resort è distribuito su tutto il territorio 10.000 mq della Valle Ashar, circondata da insoliti picchi rocciosi. Arrivare in macchina lungo la strada sabbiosa è già di per sé un'esperienza. Tuttavia, la vera magia sta nei dettagli. Le ville sono dotate di tutto il necessario per un completo relax, dalle terrazze solarium ai caminetti.

Ah, la cucina! Grazie alle radici tailandesi del Banyan Tree, la valle di Ashar è diventata la sede di quello che è probabilmente il miglior ristorante tailandese del paese chiamato Saffron. Con un'intera squadra di chef tailandesi, penseresti di essere nel mezzo di Bangkok, non nel deserto. E anche se può sembrare un po' strano mangiare curry verde e Tom Yum Goong tra le dune di sabbia, è come una combinazione di ananas e pizza: strano, ma ad alcune persone piace. Gli chef coltivano persino le proprie erbe tailandesi in un piccolo giardino fuori dal ristorante. Chi avrebbe mai pensato che peperoncini e citronella sarebbero cresciuti insieme alle palme da datteri? E anche se qui tutto è asciutto, dal deserto alle bevande, non aspettarti di brindare con champagne qui. L'Arabia Saudita è un paese senza alcol, quindi tutte le bevande sono analcoliche. Quindi, se pensavi che qui ti sarebbero venuti i postumi di una sbornia, ti sbaglieresti, a meno che non esageri con il peperoncino nel curry tailandese!

E sebbene l’Arabia Saudita abbia aperto le porte al turismo solo nel 2019, il senso di ospitalità in hotel Banyan Tree AlUla incomparabile. Il personale è cordiale e premuroso e ogni villa ha il proprio ospite per soddisfare ogni vostra esigenza.

Foto: albero di banyan

Per chi cerca qualcosa di unico, c'è un resort Banyan Tree AlUla la scelta giusta. Non solo godrai del lusso e del comfort, ma sarai anche parte della storia che prende vita ogni angolo di questo posto specialeUN."

Banyan Tree Resort ad AlUla non è solo un altro hotel di lusso. È un'esperienza che unisce storia, cultura e lusso in un modo che non troverai da nessun'altra parte. Se stai cercando una perfetta fuga dalla vita di tutti i giorni e un viaggio indietro nel tempo, questo è il posto che fa per te.

 

 

Con te dal 2004

Dall'anno 2004 ricerchiamo le tendenze urbane e informiamo quotidianamente la nostra comunità di follower sulle ultime novità in fatto di stile di vita, viaggi, stile e prodotti che ispirano con passione. Dal 2023, offriamo contenuti nelle principali lingue globali.